L’ermeneutica del libero soggetto

Leave a comment

Scopo del seguente contributo − primo di tre articoli dedicati al confronto fra ermeneutica ontologica ed esistenzialismo sartriano − è quello di mostrare come, da una particolare lettura e de L’essere e il nulla e della prima sezione di Verità e metodo (dedicata all’esperienza dell’arte), sia possibile sviluppare, sui concetti di gioco ed esperienza artistica, la possibilità di fatto di un’ermeneutica esistenzialista, o come sarà qui chiamata, del libero soggetto. Ermeneutica che prendendo le mosse dalla coscienza irriflessa sartriana sia capace di portare su di un piano umano ciò è posto da Gadamer, esplicitamente ispirato dagli itinerari heideggeriani, su di un piano in cui si dà principalmente l’essere. Ciò detto, una domanda si impone alla nostra attenzione: quali le conseguenze dell’insinuarsi di un puro nulla nell’atto del disvelamento ontologico? Cercheremo di rispondere a tale importante questione nel corso del nostro lavoro.

Leggi il documento completo di Marco SerratoreL’ermeneutica del libero soggetto. Si veda anche la sua omonima tesi di laurea relativa allo stesso argomento.