Il naturalismo antiriduzionistico di John R. Searle

Leave a comment

Tesi di laurea di Filippo CostanzoIl naturalismo antiriduzionistico di John R. Searle.

Università di Catania, relatore: Prof. Alberto Giovanni Biuso.

Dalla Prefazione:

Nei capitoli che seguiranno verranno esposte delle argomentazioni che si opporranno ad ogni definizione monocorde della mente e cercando di evitare di restare imbrigliati in dualismi concettuali che presuppongano l’esclusività di alcuni termini: la mente non è opposta al corpo, così come l’intelligenza cognitiva non è qualcosa di separato dall’Intelligenza emotiva; i sentimenti non sono in contrasto con la pura razionalità (quest’ultima non esiste) ; la cultura non si scontra con la natura ma è una sua particolare espressione; non esiste alcun dualismo di sostanza e nessun materialismo opposto all’idealismo; non ha senso parlare di anima immortale imprigionata in un corpo mortale; non è assolutamente esatto asserire che la mente sta al Software come il cervello all’Hardware (se non in un senso metaforico). La tesi che mi propongo di dimostrare è tesa ad offrire una visione olistica, anti-riduzionistica ed al contempo naturalista del mentale che non si riduca ad alcun aspetto particolare della mente ma che la veda nella sua globalità e da diversi punti di vista e il filosofo a cui farò continuo riferimento sarà J. R. Searle.