Debutta «JSB – COME BACH»

Leave a comment
Teatro Coppola, via Vecchio Bastione 9 - Catania
29 e 30 Dicembre 2012,
Vai al sito: Come Bach

Aggiornamento: siamo andati alla prima dello spettacolo, Cinzia Toscano lo ha recensito per noi: Essere Come Bach.

***

Comunicato stampa

Sabato 29 e domenica 30 debutta JSB – Come Bach, prima produzione originale del Teatro Coppola Teatro dei Cittadini e dalla compagnia Lavoro Nero Teatro.

JSB – Come Bach è il frutto finale di un percorso artistico che si è sviluppato in due momenti e che ha visto la partecipazione attiva dei cittadini nella nuova veste di produttori dello spettacolo. Si tratta, infatti, della prima produzione originale del Teatro Coppola Teatro dei Cittadini e ne rispecchia appieno i principi e le pratiche. La produzione, così come il teatro, nasce dalla partecipazione diretta, dal basso e completamente autogestita. Tutte le risorse intellettuali e materiali sono estranee a qualsiasi circuito istituzionale.

JSB – Come Bach, scritto e diretto da Cristiano Nocera, voce narrante dello spettacolo, porta in scena la vita di Johann Sebastian Bach, dall’infanzia alla maturità artistica. Lo spettacolo si sviluppa su una trama musicale costituita dai brani del musicista tedesco, interpretati da Johanne Maitre ai fiati, Enrico Dibennardo al clavicembalo e Enrico Sorbello al violoncello. Una scelta musicale accurata che non cade nell’ovvietà dei testi più noti.

Uno spettacolo per raccontare non solo il musicista, ma l’uomo, le sue scelte radicali, il suo ideale di grandezza della musica. Bach con la sua vita ci dimostra che «Puoi diventare – sottolinea Cristiano Nocera, regista e autore – un Cappelmeister, anche se sei l’ottavogenito di un musicista municipale. Puoi diventare una pietra miliare sulla storia della musica, anche se nel frattempo devi badare a una famiglia. Puoi produrre uno spettacolo che coinvolge venti persone anche se vivi in Italia, oggi, al sud». Una storia che racconta come, con impegno e dedizione, tutto diventi possibile. Anche riaprire un teatro per restituirlo all’arte, alla cultura e alla città intera.
«Noi Come Bach».

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.