«Das schön Schreiben» di Biasetton

Leave a comment

In una recente intervista, la Presidente dell’Associazione Calligrafa Italiana, Francesca Biasetton, dichiara che la calligrafia «è un’arte, che contiene e trasmette emozioni, conoscenze, tecniche, è un’arte in cui mi pongo l’obiettivo di conseguire il bello. In questo mondo automatizzato e serializzato, si recepisce con forza il bisogno di un prodotto esclusivo e originale. Sono parecchi i committenti, e non solo, a recepirlo, accorgendosi della sostanziale differenza tra un font, che imita la scrittura a mano, e la scrittura a mano vera e propria. Di conseguenza, in parecchi optano, a ragione, per la bellezza estetica della calligrafia. Altri, invece, proseguono col farsi ingannare dai troppi abusi di font che simulano la scrittura a mano e finiscono col lasciarsi ammaliare dal falso, confondendo un prodotto unico con un prodotto seriale».

Con mio grande piacere, l’artista Francesca Biasetton (ecco il suo sito, dove è possibile vedere altre sue opere) ha concesso di riproporre qui su Sitosophia la sua opera «L’essenza della scrittura» (in alto), ispirata a una citazione di Helmut Schreier in Das schön Schreiben (Università di Tubinga, 1987) ovvero «La bella scrittura» (la calligrafia), e un’altra sua opera (sotto) riprodotta in copertina del volume di Malebranche, La ricerca della verità (Laterza 2007).

Vai al sito